Brescia, Opera del Mese, in museo il pavimento figurato della Domus di San Rocchino

0

Domenica 10 aprile 2016, alle ore 15:30, presso la White Room del Museo di Santa Giulia, torna l’appuntamento mensile dell’Opera del Mese con la presentazione del pavimento figurato a mosaico dalla domus di San Rocchino, esposto nella sezione “L’età romana” di Santa Giulia Museo della Città.
Presenterà l’opera Luisella Lupano, archeologa e collaboratrice dei Servizi educativi di Fondazione Brescia Musei.

Il mosaico venne scoperto tra il 1960-61, durante lavori edili che interessavano i nascenti quartieri a nord del centro storico di Brescia, tra via San Rocchino e via Grazioli, dove emersero i resti di una sontuosa domus suburbana.  Nel corso dello scavo furono portati alla luce diversi ambienti raccordati tra loro mediante corridoi articolati attorno ad un ampio peristilio porticato. L’intervento della Soprintendenza fu richiesto piuttosto tardi, quando dall’area già in parte sconvolta dai lavori edili cominciarono ad emergere ampie porzioni di pavimentazioni integre, che non potevano essere trascurate.

E’ proprio grazie alla presenza di diverse tipologie pavimentali in buono stato di conservazione, che è stato possibile riferire la struttura ad almeno tre fasi d’uso, di cui l’ultima, databile appena dopo la metà del II secolo d.C., riguarda direttamente i mosaici restaurati, che sono caratterizzati da fantasie policrome più complesse e scene figurate. Il mosaico più ampio tra quelli scoperti misura mt 9,50 x mt 6,40;  presenta un apparato decorativo composto da una cornice perimetrale formata da una fascia a treccia a più colori su fondo bianco, che racchiude un sistema geometrico formato da ottagoni neri raccordati tra loro da motivi meandriformi. Il mosaico di via San Rocchino venne recuperato e restaurato una prima volta negli anni ’60 e poi collocato nella cella centrale del Capitolium. Oggi è esposto nella Sezione romana del Museo di Santa Giulia.

L’Opera del mese:  12 capolavori per 12 mesi è un progetto per la valorizzazione del patrimonio museale bresciano promosso da Fondazione Brescia Musei insieme all’Assessorato alla Cultura Creatività e Innovazione del Comune di Brescia e in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Brescia Santa Giulia.

Oltre alla conferenza di presentazione, tenuta dalla dottoressa Luisella Lupano, saranno dedicati all’opera del mese anche approfondimenti sui canali web e i social network del Comune e di Fondazione Brescia Musei, e un filmato su Youtube.

L’Opera del Mese sarà inoltre identificata nel percorso museale attraverso un totem, fornito di scheda di approfondimento cartacea e apposito QRcode di riferimento, leggibile con il proprio smartphone.