SAREZZO – Metà Quaresima, il paese fa festa e brucia quattro volte la “vecchia”

0

Si rinnova, come ogni anno, l’antica tradizione del falò, nel quale si brucia la “vecchia” che rappresenta le cose brutte e inutili da distruggere in vista della bella stagione. A Sarezzo sono previste varie per giovedì 3 marzo. Alla casa di riposo “Madre Teresa di Calcutta” in via Verdi, dalle 15,30 il gruppo teatrale “I balù de Gardù” propone una performance teatrale seguita dal bruciare della vecchia.

In Val di Sarezzo, nel campo sportivo, il rito sarà alle 20,30. A Ponte Zanano nel campo sportivo dell’oratorio alle 20,30 e lo stand con pane e salamina. Infine, a Zanano nel cortile dell’oratorio alle 20,30 seguita dalla festa in oratorio.