BRESCIA – Termovalorizzatore, ecoballe dalla Campania? Sindaco contro A2a

0

La notizia è arrivata dal consiglio comunale di Brescia in corso a palazzo Loggia: il termovalorizzatore di via Codignole potrebbe smaltire le ecoballe della Campania, aumentando la sua attività. La società energetica A2a, infatti, titolare dell’impianto, ha partecipato a una gara indetta dalla Regione meridionale per stoccare il materiale da bruciare.

E’ stato l’assessore all’Ambiente Gianluigi Fondra a comunicarlo, rispondendo a un’interrogazione. L’impianto si occupa già di smaltire circa 800 mila tonnellate di rifiuti all’anno e serpeggia malumore sul fatto che potrebbero arrivare anche altri materiali da altre regioni e province. Le caratteristiche tecniche dell’inceneritore bresciano sono compatibili con quelle richieste dal bando e nei prossimi giorni saranno dati i risultati.

Dai vertici regionali fino a quelli locali, diversi amministratori pubblici sarebbero contrari. Tra questi, anche il sindaco Emilio Del Bono che, secondo quanto detto da Fondra, ha scritto ad A2a dicendosi negativo sulla possibilità.