Lumezzane in trasferta a Udine, prima sfida tra le "grandi" escluse della pole

0

Pausa finita per il Patarò Lumezzane, che domenica si trasferisce a Udine (fischio d’inizio alle 14.30, arbitra Gabriele Baldassarre).

Comincia quindi in Friuli  il periodo più delicato della stagione dei rossoblù, che prevede esami decisivi da superare lontano dal sintetico di casa. Sull’agenda del XV di Gosling ci sono infatti due trasferte consecutive – dopo Udine, i valgobbini faranno visita al Valsugana –  in città finora mai esplorate e campi mai calcati.

Non ci sono precedenti tra Lumezzane e Udine: i due team si sono visti  e studiati solo attraverso i monitor delle televisioni. Immagini che sono bastate al collettivo rossoblù e allo staff tecnico per confermare il pensiero comune sulla squadra friulana, nota alle cronache ovali per la solidità del pacchetto di mischia, ma anche per la ruvidità e l’ottimo equilibrio tra i reparti.

“Udine è una squadra quadrata e completa – spiega coach Gosling – , molto attrezzata in mischia chiusa, ma abile anche nel gioco alla mano e al piede. Insomma, un collettivo equilibrato e motivato, da affrontare con la massima concentrazione e determinazione. Per conquistare una vittoria i ragazzi devono sfoderare una prestazione perfetta.”

Guardando la classifica si scopre che valgobbini e friulani condividono un’altra caratteristica: sono i collettivi che hanno messo a referto più punti (52  Udine, 44 Lumezzane) nei primi due turni della seconda fase del campionato pur non occupando la pole position, che spetta a Valsugana. Identico anche il bilancio tra vittorie e sconfitte, come i rossoblù i friulani hanno per ora incamerato solo un successo, battendo Torino al debutto nella poule retrocessione. Prima della pausa, il XV di Teghini è inciampato contro Valpolicella, incassando però il punto di bonus difensivo che gli consente di stare sul secondo gradino della classifica, sopravanzando i valgobbini di una sola lunghezza”.

“Una sconfitta che sicuramente vorranno vendicare – avverte coach Gosling -, ci aspettiamo una squadra aggressiva e determinata, quindi sarà fondamentale restare concentrati e combattere fino al triplice fischio.”

Non prenderà parte alla trasferta il nuovo arrivato in casa Lumezzane: Davide Volpari, terza linea classe ’87, che ha lasciato il rugby Brescia per raggiungere i tanti ex biancoazzurri ‘migrati’ in valgobbia. Non ci sarà nemmeno Stefano Canale, il mediano di mischia è bloccato da uno strappo muscolare. Sostano in infermeria anche Lepre e Scotuzzi.

La formazione del Patarò Lumezzane: Masgoutiere; Zaffino, Venturini, Locatelli, Gustinelli, Faralle, Cittadini; Bellandi, Cattina, Rizzotto; Cuello, Montini; Piciaccia, Azzini, Aluigi. A disposizione: Zoli, Piovani, Magli, Salvi, Rossetti, Scaramella, Raza, Apostoli.