PARZANICA – Nel lago d’Iseo il cadavere di un 27enne. Su Facebook: “Voglio farla finita”

0

Prima il post su Facebook annunciando la volontà di volersi togliere la vita, poi il ritrovamento del corpo senza vita. Tutto nell’arco di meno di 24 ore. Il caso riguarda il 30enne Aron Petre, cittadino di origine rumena e residente a Cologne, nella bassa bresciana. Sul social network lunedì aveva pubblicato un video, quasi una sorta di testamento, per confessare la sua volontà di non poter andare più avanti.

Una situazione tale che lo aveva portato persino a licenziarsi da un’azienda per la quale lavorava. Il primo ad accorgersi di quel macabro messaggio, forse una richiesta di aiuto, è stato il fratello che ieri ha subito allertato i carabinieri. Le tracce hanno portato fino all’auto del giovane parcheggiata a Tavernola Bergamasca, lungo la sponda orobica del lago d’Iseo.

Con i colleghi bergamaschi, i carabinieri di Cologne hanno scandagliato la zona chiedendo anche l’aiuto del gruppo dei sommozzatori di Montisola. Nel primo pomeriggio è arrivata la tragica scoperta con il rinvenimento del cadavere nelle profondità dl Sebino, a Parzanica. Le forze dell’ordine hanno avviato le indagini per capire cosa abbia indotto il 30enne a togliersi la vita. Secondo alcune testimonianze, sembra che abbia avuto problemi economici.