BRESCIA – Nuova legge lombarda sulla casa, occupato il Pirellino. Beccalossi (FdI) attacca

0

Si sono vissuti alcuni attimi di tensione stamattina alla sede della Regione Lombardia, al Pirellino in via Dalmazia, per l’occupazione di un centinaio di antagonisti legati ai gruppi Magazzino 47, Diritti per Tutti, Collettivo Gardesano Autonomo e Collettivo Camuno. Hanno protestato contro la nuova legge sulla casa in via di approvazione in Regione.

“La nuova legge – dicono i manifestanti – svenderà ai privati una considerevole percentuale delle case popolari. Privatizzerà la loro gestione e diminuirà la disponibilità di alloggi a canone sociale per l’emergenza sfratti. In più provocherà un aumento dei canoni di affitto”. L’occupazione, iniziata intorno alle 10, si è conclusa prima del pomeriggio quando è intervenuta la Digos di Brescia e ha consentito a una delegazione di incontrare il direttore del Pirellino Enrico Capitani e i vertici della Regione.

GUARDA IL VIDEO (fonte: Corriere Tv)

Il bilancio finale parla di circa 60 identificati. Ma sull’occupazione sono piovute le critiche dell’assessore lombardo all’Urbanistica e Difesa del suolo, in quota Fratelli d’Italia, Viviana Beccalossi. “Inaccettabile, vergognoso! Adesso basta! Le istituzioni sono al servizio dei cittadini perbene e non dei soliti noti che con violenza, arroganza e prepotenza pretendono di fare quello che vogliono infischiandosene della legge. Grazie alle forze dell’ordine per averli bloccati. Ora fuori nomi e cognomi e scattino le denunce”.