MILANO – Vendono alimentari Ue destinati ai poveri, blitz dei Nas in Italia. Anche a Brescia

0

13 mila tonnellate di alimentari acquistati con i contributi europei e che, invece di essere distribuite gratuitamente alle popolazioni più povere indicate come destinatarie, venivano rivendute a distributori compiacenti. E’ la scoperta fatta dai carabinieri dei Nas che hanno bloccato la presunta organizzazione criminale in grado di guadagnare 4 milioni di euro negli ultimi quattro mesi dell’anno scorso.

Si tratta dell’operazione “Onlus Selvaggia” che ha coinvolto diciannove province italiane, tra cui anche Brescia. Ma le merci distratte dai presunti membri del sodalizio venivano mandate anche all’estero in Germania, Romania e Croazia.

In pratica, alle associazioni incaricate di soddisfare i bisogni alimentari degli indigenti venivano date derrate appena sufficienti, mentre il resto sarebbe stato dato a vari distributori legati alla presunta organizzazione. Per non far capire che si trattavano di merci da dare gratuitamente, cancellavano etichette e toglievano contenitori per poi falsificare documenti contabili e di trasporto.