Ciclismo, Brescia Cup, tutte le novità del 2016. Fino al 31 l'offerta speciale

0

A pochi giorni dalla chiusura della prima fase della campagna abbonamenti, che prevede fino al 31 dicembre la speciale offerta di sottoscrizione a tutte le otto prove del calendario al prezzo di 75 euro, il Circuito Bresciacup 2016 ha presentato le prime novità che verranno proposte allʼinterno del regolamento ufficiale al vaglio degli organi federali. Nuovo raggruppamento per la categoria Master Woman 1 che a partire dalla prossima edizione incorporerà la categoria Elite Sport Woman (19-29 anni) e quindi vedrà comprese tutte le atlete della fascia amatoriale dai 19 fino ai 39 anni. Una decisione presa a conseguenza del ridotto numero di presenze registrate nel corso dellʼedizione 2015 nelle due categorie che, così raggruppate, porteranno più interesse ed accresceranno la possibilità di confronto tra le bikers in lotta per la classifica generale.

Poi nessuna maglia leader per le categorie Elite ed Under23, maschili e femminili. Questa sarà certamente la novità più importante deliberata dal comitato organizzatore del circuito che, dopo aver riproposto e sperimentato nellʼedizione 2015 le maglie leader anche alle categorie della massima serie, è alla ricerca del giusto equilibrio agonistico nello svolgimento delle proprie prove. “Ne abbiamo discusso molto – ha commentato Giacomo Appollonia, organizzatore della prova di Braone e portavoce del circuito – in realtà la decisione di non prevederle nelle premiazioni delle singole prove e quindi nella generale finale è il risultato della decisione di lasciare ai singoli organizzatori la scelta se aprire le proprie manifestazioni a queste categorie”.

Le categorie Open (Elite ed Under23) potranno partecipare, quindi, solo ad alcune prove previste dal calendario 2016 della Bresciacup. Questo perché, sullʼesperienza della stagione 2015, il comitato organizzatore della Cup bresciana ha sottolineato come tali categorie necessitino, come per le categorie giovanili, di gare a sé stanti, non accorpate a quelle delle categorie amatoriali dove doppiaggi e numero di giri differenti possono creare disagi ai concorrenti e maggiori difficoltà organizzative. “I responsabili di ogni prova decideranno in base alle proprie possibilità logistiche e organizzative se ammettere o meno le categorie Open – conclude Appollonia – da qui la conclusione di dover escludere dalla generale le relative maglie leader”.

La prova di Agnosine del 24 aprile e quella di Tremosine del 1o maggio, inserite anche nel calendario nazionale XCO, prevedono la partecipazione di tutte le categorie, agonistiche ed amatoriali, mentre tutte le otto prove inserite nel calendario garantiranno la partecipazione delle amatoriali e agonistiche giovanili di Esordienti ed Allievi, questʼultime suddivise per anno di appartenenza. Per sottoscrivere lʼabbonamento approfittando dell’offerta valida fino al 31 dicembre si può visitare il sito internet.