PONTE DI LEGNO – Due ragazzi bloccati sulla cascata di ghiaccio in Pisgana. Salvati dai soccorsi

0

Nel tardo pomeriggio di ieri due ragazzi di 28 anni, residenti a Vestone, in Valsabbia, sono rimasti bloccati su una cascata di ghiaccio sul passo Pisgana, in alta Valcamonica, nella zona di Ponte di Legno. I due avevano raggiunto la vetta per un’arrampicata, sfruttando la giornata di sole e la mancanza di neve, ma si sono trovati in difficoltà perché non riuscivano più a proseguire.

Così, intorno alle 17, hanno chiesto l’aiuto dei soccorsi che hanno mandato sul posto i tecnici della V Delegazione Bresciana del corpo nazionale di soccorso alpino e speleologico. I mezzi hanno individuato i ragazzi e sono state inviate diverse squadre di Ponte di Legno, Temù ed Edolo, insieme ai militari del Soccorso alpino della Guardia di Finanza di Edolo.

I tecnici si sono diretti prima verso la zona dell’intervento fino a dove era possibile spingersi con i mezzi fuoristrada, poi hanno dovuto proseguire a piedi per circa un’ora, con zaini e attrezzatura al seguito, arrivando alla base della cascata. I malcapitati risultavano appesi alla parete ghiacciata, fermi al quarto tiro della cascata. A quel punto i soccorsi li hanno raggiunti, trovandoli illesi, ma stanchi e infreddoliti.

Sono stati messi in sicurezza e portati prima fino alla base della cascata, poi valutati dal medico e trasportati a valle con l’elicottero giunto dalla Svizzera e abilitato ai voli notturni. Proprio l’oscurità ha reso più complicati i soccorsi, ma l’intervento si è concluso bene intorno all’1,30.