MODENA – Modena, ischemia per Sgarbi dopo serata a Brescia. “Ancora mezzora e sarei morto”

0

“Se fosse passata un’altra mezz’ora sarei morto. Capre, sono ancora qui”. Lo dice in modo preoccupato, ma anche con un filo di ironia, il noto critico d’arte Vittorio Sgarbi, 63 anni, che la scorsa notte ha avuto un malore. Il popolare personaggio ieri sera aveva partecipato con una sorta di show improvvisato a un evento benefico al teatro Grande di Brescia.

Si trattava di una serata per la raccolta di fondi e Sgarbi ha parlato di cultura, attualità e politica. Al termine dell’iniziativa, con l’autista era diretto verso Roma, ma a Modena, poco prima delle 4, ha accusato un malore. Interpellato dalle tv nazionali, ha detto di aver avvertito un forte dolore al petto e di essersi presentato per precauzione al Policlinico di Modena, città in cui stava transitando in auto.

Nel momento in cui ha raggiunto il pronto soccorso, i medici gli hanno riscontrato un’ischemia al cuore, per la quale è stato operato d’urgenza con un intervento di angioplastica. L’ultimo bollettino medico diffuso dall’ospedale parla di buone condizioni, anche se dovrà stare a riposo per qualche giorno in convalescenza nel reparto di Cardiologia. Il critico ha anche postato un video sul suo profilo Facebook per tranquillizzare sulle sue condizioni.