BRESCIA – Centro storico, due kebab multati per stanze sporche e lavoratori irregolari

0

Gli agenti della polizia di Stato, quelli della Locale, l’Asl e i vigili del fuoco sono stati impegnati in alcuni controlli nei kebab del centro storico di Brescia e nelle vicinanze. Sono stati eseguiti mediamente a una distanza di una settimana l’uno dall’altro, partendo dal 20 e 27 novembre e il 3 dicembre. I risultati parlano di circa due attività commerciali su tre irregolari per pulizia, dipendenti e tipi di clienti. Gli agenti hanno verificato il 20 novembre un negozio kebab di via Mille e multato il titolare pachistano per scarse condizioni igieniche.

Per lui è scattata una sanzione da 1.000 euro e una da 500 perché non aveva esposto date e contratto di installazione di due slot machine come prevede la legge. In più, uno dei quattro clienti presenti in quel momento è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il 27 novembre è finito nel mirino un kebab di via Solferino, a pochi metri dalla stazione ferroviaria di Brescia. La polizia ha identificato dieci clienti, di cui la metà con precedenti penali. Il locale, invece, è stato multato con 1.000 euro per condizioni igieniche scarse e un’altra sanzione di uguale importo per spazi non adatti.

Infine, il 3 dicembre i controlli hanno puntato su un’altra attività, ancora in via Solferino, dove un terzo dei clienti aveva precedenti penali. L’attività si era adeguata dopo la prima sanzione scattata in un’altra occasione, ma ha ricevuto 100 euro di multa per i tavoli esterni poco visibili. Gli ispettori del lavoro, invece, hanno rilevato il mancato rispetto delle ore in cui sono stati impegnati gli addetti. Multa da 1.300 euro, infine, comminata dai vigili del fuoco a uno dei tre locali perché non erano presenti i dispositivi antincendio.