Ristrutturare casa in Lombardia, a Milano si spende di più. Bergamo meno costosa

1

Anche per il 2016 il Governo ha confermato l’iniziativa dei bonus fiscali per chi decide di ristrutturare il proprio immobile o effettuare degli interventi che ne migliorino l’efficienza energetica. I portali ProntoPro.it, startup che mette in contatto domanda e offerta di lavoro professionale e artigiano e Immobiliare.it, sito di annunci, hanno verificato quanto si spende in media in Lombardia. L’analisi congiunta ha monitorato sia i prezzi degli immobili da ristrutturare in vendita nei capoluoghi di provincia, sia quelli dei preventivi offerti dagli artigiani che lavorano nel campo della ristrutturazione.

Secondo lo studio, Milano è la città in cui bisogna mettere in conto la spesa maggiore sia per acquistare l’immobile sia per i lavori di rifacimento. Di contro, è Bergamo il capoluogo in cui ristrutturare costa meno. Lo studio ha preso come esempio un bilocale di 70 metri quadrati, posto al primo piano di uno stabile in area semi centrale, nei capoluoghi di provincia, per il quale fosse necessario procedere a demolizione, rimozione e costruzione dei tramezzi, intonaci e rasature, pavimenti e rivestimenti, opere da imbianchino, opere da idraulico, impianto di riscaldamento, impianto elettrico, assistenze murarie, condizionamento dell’aria, infissi e fornitura materiali.

Su queste basi, ProntoPro.it ha analizzato i preventivi disponibili sul portale, arricchendo poi il campione con ulteriori interviste. Studiando i prezzi medi per metro quadro registrati da Immobiliare.it nelle città capoluogo, ad ottobre del 2015 e isolando l’offerta di vendita di immobili da ristrutturare, emerge che per un immobile come quello considerato, le cifre richieste a Milano sono le più elevate (278.800 euro). Seconda, ma lontana dai prezzi milanesi, è Bergamo, con una spesa richiesta di 144.500 euro. Lodi e Sondrio si piazzano al terzo posto con costi pari mediamente a 142.900. Il primato di Milano non si discute, nemmeno guardando ai soli preventivi per i lavori di ristrutturazione: con la media di 37.500 euro per gli interventi di rifacimento, la città della Madonnina svetta in classifica, staccando di 1.500 euro la seconda, Monza, dove sono necessari 36 mila euro.

Terza sul podio per i costi dei lavori è Como: qui servono mediamente 35 mila euro. Il mercato migliore per chi decide di ristrutturare casa è quello di Bergamo, dove i prezzi medi dei preventivi si sono fermati a 31 mila euro. “La proroga dei bonus ristrutturazioni per il 2016 rappresenta un importante incentivo per questo ramo dell’edilizia e ne allargherà senz’altro il bacino di utenza, rendendolo anche più variegato, grazie alla maggiorazione degli sgravi fiscali per i giovani – dichiara Marco Ogliengo, ceo di Prontopro.it.- Per questo, professionisti e artigiani devono mostrarsi pronti a rispondere in modo diretto e rapido al nuovo target, volgendo la loro attenzione al web, diventato ormai un luogo di scambio irrinunciabile dove far conoscere la propria offerta”.

RISTRUTTURARE CASA: QUANTO COSTA

1 Commento

  1. Il prezzo della ristrutturazione è più elevato a Milano perché è più complicato muoversi con i mezzi da lavoro, il parcheggio è a pagamento e c’è l’ecopas.

Comments are closed.