BRESCIA – Furti e rapine a banca e sala giochi e aggressione. Sei finiti in manette

0

Chi aveva rapinato una banca e una sala giochi facendo passare solo dieci giorni e chi ha accoltellato il gestore di un locale notturno. Sono alcuni dei malviventi finiti in arresto per opera dei carabinieri di Brescia che stamattina, al comando provinciale di piazza Tebaldo Brusato, hanno presentato le operazioni. Il bilancio è di sei arresti per i quali nei giorni scorsi sono scattate le manette in seguito a cinque rapine commesse e a un’aggressione.

Per quanto riguarda i furti, a commetterli sarebbero stati alcuni cittadini italiani che sarebbero entrati in azione tra febbraio e settembre. Tra loro c’è anche un residente a Brescia che il 27 febbraio aveva rapinato una filiale della Bcc Pompiano e Franciacorta nella bassa bresciana, portando via un bottino da 44 mila euro.

Lo stesso uomo, alcuni giorni prima aveva collaborato a un’altra rapina in una sala giochi di Mazzano quando era rimasto ferito un carabiniere. Per quanto riguarda l’aggressione, è finito in manette l’uomo che il 30 maggio aveva accoltellato il gestore di un locale notturno nell’androne del palazzo dove risiedeva la sua vittima.