DESENZANO – Condannato per truffa, scappa da Germania con figlio handicap. Preso dalla polizia

0

Il commissariato di Polizia di Desenzano ha messo a segno un arresto nell’ambito di una vicenda che ha tutti i contorni di un dramma familiare. Il risultato è un tedesco di 55 anni, già condannato in Germania per truffe, finito in arresto e il figlio disabile affidato a una struttura di assistenza. Per l’uomo, residente nello Stato estero, la scorsa estate era arrivata una sentenza di condanna al carcere di due anni per truffa.

Ma temendo di non poter più vedere il figlio disabile, lo ha tolto alla madre ed era scappato con lui a settembre trovando rifugio in un appartamento sul lago di Garda. Per lui è scattato il mandato di arresto europeo, mentre l’uomo nella nuova casa cercava di uscire poco per non destare sospetti. L’unico elemento che riconduceva al 55enne era un profilo attivo su un social network dove postava messaggi e foto.

Compresa quella che lo ritrae sullo sfondo dell’abitazione gardesana. Dalla traccia tecnologica, le forze dell’ordine hanno identificato la zona del Garda sulla quale la polizia tedesca ha chiesto di preparare il blitz. Il tenore degli scritti facevano riferimento a una volontà di suicidio, temendo anche per le sorti del figlio.

Così nei mesi scorsi si sono attivate tutte le misure con i Servizi sociali e la comunità che avrebbe ospitato il ragazzo. Pochi giorni fa, dopo la richiesta di intervento della polizia tedesca, gli agenti di Desenzano hanno raggiunto la casa e convinto l’uomo a uscire. Lì è scattato l’arresto, mentre il figlio è stato portato nella struttura, raggiunta in seguito dalla madre.