Verso la Dakar, Alex Botturi (Yamaha) va in Marocco per le ultime prove

0

Il lumezzanese Alessandro Botturi, pilota ufficiale della Yamaha, partirà domani, domenica 29 novembre, per il Marocco, dove fino al 5 dicembre dovrà svolgere gli ultimi test sulle moto che poi verranno portate alla Dakar. “Già in Portogallo abbiamo provato delle nuove pompe per la benzina e nuove centraline – dice il pilota valgobbino.-Abbiamo presentato ufficialmente la moto a Eicma la scorsa settimana. Dai test fatti posso dire che il mezzo è molto competitivo. Abbiamo aumentato di due cavalli la potenza motore e soprattutto alleggerito la moto”.

Queste ulteriori prove dimostrano come Yamaha creda fortemente al progetto, steso su base pluriennale e soprattutto come creda in Botturi: infatti “Alex” sarà il pilota ufficiale anche per la Dakar 2017. La Yamaha credeva di essere sola a proseguire le prove prima della gara 2016, invece anche la Ktm le ha già svolte in Marocco. Il team austriaco ha dominato per tanti anni la difficile corsa, africana prima e sudamericana ora, e parte ancora come favorito per la Dakar 2016.

“Sarebbe opportuno – dice il ‘Bottu’ pensando alla sua squadra e in maniera scherzosa (ma non troppo) – che sarebbe ora che vincesse qualche altro team”. La gara ha un percorso nuovo steso da Marc Coma che “congela” un curriculum leggendario dopo avere vinto cinque Dakar. “La mano nuova del pilota spagnolo si è già vista in sede di presentazione. Coma ha sempre curato l’aspetto della navigazione in particolare.

Questa sarà fondamentale nella seconda tappa. Da parte mia e del mio team, stiamo studiando attentamente come impostare la tattica di gara. Non sono mai arrivato così competitivo come quest’anno, dove ho vinto rally importanti e in altri sono sempre stato vicino ai migliori”.