SAREZZO – Giornata contro violenza su donne, fiaccolata con Lumezzane, Sarezzo e Gardone

0

“C’è ancora molto da fare” come dice Celestina Angeli, del Centro Italiano Femminile di Lumezzane, a proposito delle misure da prendere contro la violenza sulle donne nella giornata internazionale che si è celebrata martedì. Nel mondo ogni otto minuti una donna viene uccisa e la Lombardia ha il triste primato di regione con il più alto numero di femminicidi, il 50% dei quali avviene in ambito familiare.

Nella giornata contro la violenza sulle donne, i Comuni di Sarezzo, Lumezzane e Gardone Valtrompia si sono uniti per una fiaccolata che, partendo rispettivamente da piazza Canossi, Comunità montana e località Pomeda, ha scelto come punto di ritrovo piazza Cesare Battisti a Sarezzo. Erano presenti i sindaci di Sarezzo Diego Toscani, quello di Gardone Pierangelo Lancelotti, di Lumezzane Matteo Zani e l’assessore ai Servizi sociali di Sarezzo Valentina Pedrali, ideatrice lo scorso anno della prima edizione della fiaccolata.

Evento che quest’anno è stato davvero imponente. Donne e uomini, insieme, sfidando il freddo pungente, hanno inteso stigmatizzare i molti episodi di violenza fisica e psicologica che spesso le vittime vivono nell’ambiente sicuro della propria casa e della propria famiglia. Il corteo è stato accolto dagli alpini saretini che hanno distribuito bevande calde. Alcune sagome femminili sono state poste negli angoli della piazza a ricordare le ragioni della fiaccolata. Un grande fiocco rosso è stato poi deposto su una panchina, in omaggio a una donna che non c’e più, ma che rappresenta tutte quelle che hanno vissuto una tragedia che ogni giorno, purtroppo, si ripete.