Giornata contro violenza su donne, “Women in Run” per beneficenza

0

Dopo il successo del primo running flashmob benefico organizzato lo scorso gennaio in 40 città italiane con più di 3 mila partecipanti e quasi 4 mila euro raccolti a favore di oltre venti onlus che si occupano di violenza sulle
donne, domenica 29 novembre alle 10 “Women in Run” replica con un altra manifestazione benefica nazionale.

Oltre a Bergamo e Lecco, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, domenica si correrà ad Arezzo, Oristano, Napoli, Roma, Trento, Alessandria, Capri, Vicenza, Abano Terme, Valdarno, Firenze, Verona, Ancona, Rovigo, Carbonia, Bari, La Maddalena, Lecce, Bologna, Cesena, Modena, Piacenza, Trieste e San Daniele. Quest’anno la raccolta fondi sarà a sostegno del progetto “Nei Panni dell’Altra” di ActionAid, partner di “Women In Run”.

Si tratta di un kit ludico didattico per le scuole che vuole far riflettere i ragazzi tra i 12 e 15 anni sui diritti delle donne e l’uguaglianza di genere, in maniera interattiva e stimolante. Secondo le Nazioni Unite, proprio in Italia gli stereotipi di genere sono la causa culturale delle disuguaglianze tra donne e uomini in tutti gli ambiti della vita, sia pubblica sia privata. Dalla violenza alla scarsa presenza di donne ai vertici aziendali, dal carico sproporzionato del lavoro di cura all’accesso alle cariche politiche.

“Agire sui fattori culturali e sociali all’origine di tali discriminazioni è fondamentale per la promozione dei diritti delle donne e dell’uguaglianza di genere. Crediamo quindi che la scuola sia attore protagonista di tale cambiamento, formando quelli che saranno i cittadini del futuro” dice Marco De Ponte, segretario generale di ActionAid Italia. Per partecipare al running flashmob benefico del 29 novembre si può andare su Facebook e fare una donazione libera al progetto sul sito internet.