CONCESIO – Autista Sia aggredito da passeggero. Vuole comprare il biglietto con 50 euro

0

Nella tarda mattina di ieri, intorno a mezzogiorno, l’autista 27enne di un autobus della Sia che percorre ogni giorno il tratto da Brescia alla Valtrompia, è stato vittima di un’aggressione a Concesio. Il professionista, proveniente dalla stazione della città, stava transitando in direzione della valle e si è fermato alla pensilina della Stocchetta dove è salito un cittadino, sembra di origine magrebina. Lo straniero avrebbe chiesto di acquistare il biglietto sul pullman, del valore di 3,30 euro, ma il passeggero ha presentato una banconota da 50 euro, quando il limite è di 10.

Di fronte al rifiuto dell’autista, l’uomo ha mostrato le monete, ma non erano sufficienti per l’importo richiesto. Così è andato in escandescenze e si è seduto nel posto dietro il conducente. A un certo punto, dopo aver percorso alcune centinaia di metri, il passeggero ha dato uno schiaffo all’autista che è stato costretto a fermarsi. Poi ha chiamato i soccorsi, mentre ha raggiunto pochi metri più in là una pattuglia di polizia. Ha spiegato la dinamica, mentre le forze dell’ordine hanno intimato al passeggero di scendere, non senza fare resistenze.

Gli altri occupanti dell’autobus sono saliti su altri mezzi che stavano passando e l’uomo ha riportato il pullman al deposito. Quindi è andato al pronto soccorso per farsi medicare e dove ha riportato una ferita a un orecchio, giudicata guaribile in dieci giorni. Non è la prima volta che il 27enne veniva aggredito al lavoro. Un altro episodio si era verificato sulla stessa tratta per opera di alcuni ragazzi, ancora per un biglietto.

Da quel momento nel turno serale viaggia con alcuni addetti alla sicurezza, ma l’ultimo caso di ieri era in pieno giorno. E’ l’ennesimo caso dopo l’escalation di violenze che ha portato dipendenti e sindacati a chiedere all’azienda di montare barriere di protezione per gli autisti.