MARCHENO – Ghirardini avvelenato da cianuro, parenti: “Non vogliamo parlare”

0

Lunedì 16 novembre l’esperta anatomopatologa Cristina Cattaneo tornerà alla fonderia Bozzoli di via Gitti a Marcheno per controllare il colato dei forni che ieri sono stati svuotati. Su disposizione della procura di Brescia, infatti, i dipendenti hanno ulteriormente abbassato la temperatura degli impianti e aperto bocche e portelloni per far defluire il materiale rimasto all’interno. Si aspetterà l’intero fine settimana per farlo raffreddare e da lunedì metteranno mano gli esperti per cercare tracce dell’imprenditore scomparso Mario Bozzoli.

Ma a sollevare l’attenzione è la novità fornita dai Ris di Parma al capo procuratore di Brescia Tommaso Buonanno sul fatto che l’operaio Giuseppe Ghirardini, trovato morto il 18 ottobre a Ponte di Legno, sia stato avvelenato dal cianuro. La sostanza era presente in una capsula rinvenuta durante l’autopsia nello stomaco. Di fatto si tratta di una svolta, visto che fino a quel momento si pensava che la morte fosse stata naturale. A questo punto le indagini punteranno a capire se Ghirardini abbia assunto da solo quella sorta di pillola per suicidarsi o se sia stato costretto a ingerirla.

Il primo caso viene considerato difficile perché gli inquirenti ritengono strano che un uomo abbia deciso di farla finita in quel modo e a 100 chilometri da casa. Inoltre, sembra che la capsula con l’anima di cianuro non si trovi sul mercato e quindi si verificherà la provenienza. Stamattina, quando i giornalisti si sono presentati alla casa dei parenti più stretti di Ghirardini per avere un commento sulla vicenda, sono stati vittime di una secchiata d’acqua. Non volevano parlare con nessuno.

Oggi proseguono i controlli sui tamponi eseguiti all’interno dell’auto abbandonata a un’ora di cammino da dove l’operaio è stato trovato senza vita in Case Di Viso. Sembra più probabile, quindi, il collegamento con la scomparsa dell’imprenditore. Forse avrebbe visto o assistito a qualcosa che non doveva vedere. Mentre l’ex moglie, secondo quanto scrive il Corriere.it, ha confidato di aver paura per il figlio che vive con lei in sud America e avuto dall’uomo. Foto tratta da Secondopianonews.com