Rugby serie A, Patarò aspetta Cus Verona al Rossaghe per confermarsi

0

Confermarsi per scalare la classifica e raggiungere la meta della prima parte della stagione: il terzo posto del girone 2 della serie A. È quanto è chiamato a fare il Patarò Lumezzane nel match casalingo contro il Cus Verona, fissato alle 14.30 di domenica allo stadio Rossaghe (dirige l’incontro Francesco Russo). Da confermare c’è la prestazione valsa la vittoria, per 10-30,  contro Torino della scorsa settimana: il gioco spumeggiante dei trequarti e, soprattutto, la solidità in mischia chiusa.

L’obiettivo è centrare il primo successo stagionale davanti al pubblico di casa, l’unico risultato che consentirebbe ai valgobbini di fare un altro balzo in avanti in classifica, spodestando Verona dal podio per entrare nella zona della graduatoria che permette di archiviare lo spauracchio retrocessione al termine della prima fase del campionato.

Guardando i risultati delle prime tre giornate, tra il collettivo di Gosling e quello di Mordacci il divario non sembra così ampio. I precedenti, però, sono tutti a favore dei veronesi che l’anno passato hanno centrato due vittorie in altrettante occasioni contro i valgobbini, per concludere l’annata ad un passo dall’Eccellenza. Come quella valgobbina, anche la rosa veronese ha subìto parecchie variazioni ed è stata parecchio ringiovanita. Tant’è che i rossoblù sono riusciti a superare i veneti in una delle amichevoli di preparazione al campionato. Una partita che fa, però, poco testo si sente ripetere nello spogliatoio del Lumezzane.

“ Le amichevoli non contano- avverte coach Gosling – e Verona è una buona squadra, abituata a questa categoria. L’anno passato ci hanno messo parecchio in difficoltà in mischia chiusa, ed è su quella fase del gioco che dovremmo concentrare la nostra attenzione.”

“ Non abbiamo nulla da invidiare a Verona – fa sapere Gaston Cuello, allenatore del pack rossoblù – e possiamo giocarcela alla pari, anche se non abbiamo ancora la possibilità di schierare la formazione più competitiva, per via degli infortuni. Finora in mischia chiusa non abbiamo avuto problemi, abbiamo lavorato bene e quello contro il pack veronese sarà un bel confronto.”

Squadra che vince non si cambia ed infatti rispetto al XV che ha superato il Cus Torino si registra un sola variazione in terza linea, dove Rizzotto è stato preferito a Seminara.

La Formazione del Patarò Lumezzane: Cosio; Zaffino, Franceschini, Locatelli, Gustinelli, Faralle, Cittadini; Bellandi, Rizzotto, Scotuzzi; Cuello, Rossetti; Piciaccia, Zoli, Aluigi. A disposizione: Gennari, Piovani, Menta, Pagani, Seminara, Canale, Scaramella, Raza.