CHIARI – Ambienti sporchi e baristi con attestati falsi, Asl chiude una discoteca

0

Il 31 ottobre scorso, durante i festeggiamenti di Halloween, nel corso di un servizio coordinato e diretto dal comando dei carabinieri di Chiari con l’Unità Operativa Igiene della Direzione Gestionale di Chiari, l’Asl ha eseguito vari accertamenti in una discoteca dell’ovest bresciano. Ha rilevato varie carenze igieniche e sanitarie e acquisito documenti sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e sulla formazione dei baristi.

Altre verifiche svolte dai militari di Cologne hanno evidenziato che quindici attestati di formazione rilasciati da un professionista di Lecco erano falsi. Di solito vengono dati al termine di un percorso di formazione, ma in questo caso sembra che i dipendenti non abbiano seguito alcun corso. Gli esiti dell’indagine sono stati trasmessi all’autorità giudiziaria per valutare la posizione del gestore del locale e di chi ha rilasciato gli attestati.

L’unità operativa dell’Asl ha emesso un decreto temporaneo di sospensione alla discoteca per carenze igieniche sanitarie e di sicurezza. Della situazione è stato informato anche il sindaco del paese. Sono scattate le multe, mentre i tecnici di Medicina del Lavoro stanno controllando i documenti sulla sicurezza.