TORINO – Rugby serie A, Lumezzane conquista la prima vittoria stagionale in trasferta

0

Tabellino

CUS TORINO  –  PATARO’ LUMEZZANE 10 – 30  ( 0-5)

CUS TORINO: Dezzani; Bellora, M. Monfrino, Spaliviero, Cremonini, Bombonati, E. Monfrino (1’ st Mantelli); Urscahe, Merlino (38’ st Iacono), Toresi (6’ st Spinelli); Perrone, Bandiera (5’ st Malvagna); M. Racca (1’ st Friggeri), N. Racca (5’ st Lo Faro), Mondutto (17’ st  Martina). A disposizione: Fusco. Allenatori:  D’Angelo – Mamo

PATARO’ LUMEZZANE: Cosio, Zaffino, Franceschini (37’ Scaramella), Locatelli, Gustinelli, Faralle (28’ st Canale), Cittadini (1’ st Giallongo); Bellandi, Seminara (1’ st Rizzotto), Scotuzzi; Cuello, Rossetti; Piciaccia (25’ st Piovani), Zoli (16’ st Gennari), Aluigi (37’ st Menta). A disposizione: Zaina. Allenatore: Gosling

ARBITRO: Pivato

Marcatori: Pt: 4’ m Zaffino tr. Faralle,  32’ m Zaffino tr. Faralle, 37’ c.p. Faralle, 39’ c.p. Bombonati; St: 12’ c.p. Faralle, 24’ m Zaffino, 26’ m Bellora tr. Bombonati, 37’ m Gustinelli.

Note: fine Pt: 3 -17; Spettatori: 300;  Cartellini Gialli: 8’ st Friggeri

Il Patarò Lumezzane cambia passo e infila la prima prestazione positiva dell’anno, conquistando i primi 5 punti nello scontro con il Cus Torino.  Una vittoria che fa balzare i valgobbini al quarto posto della classifica del girone 2 della seria A. A Grogliasco ci solo note positive: in mischia chiusa e in touche i valgobbini hanno la meglio, nonostante la solidità del pacchetto torinese; i trequarti sono finalmente riusciti a impensierire la difesa avversaria: mettendo a referto 4 mete. Il miglior marcatore della cavalleria Valgobbina è l’ala Zaffino, autore di una tripletta. La meta che è valsa il punto di bonus porta, invece, la firma di Gustinelli, autore di una prestazione ineccepibile.

“Sono contento sia per la vittoria, che  per la prestazione dei ragazzi – commenta coach Gosling –  che è decisamente di una spanna sopra rispetto alle precedenti partite. In mischia chiusa ed in rimessa laterale è andata molto bene, siamo riusciti a dominare uno dei pack più organizzati e solidi del nostro girone. Dobbiamo lavorare per riuscire ad alzare il ritmo della partita, oggi ci siamo adattati a quello del Torino, perdendo così alcune occasioni per concretizzare.”

LA CRONACA – Partenza sprint per il Patarò Lumezzane che già al 4 minuto di gioco varca la linea di meta con Zaffino: l’ala rossoblù  riceve l’ovale in velocità, accelera e spiazza tre avversai per poi schiacciare in mezzo ai pali. Faralle trova i punti del 7 -0.

Poco dopo il Lumezzane si salva da una situazione piuttosto pericolosa: da touche il Parabiago guadagna 10 metri con una poderosa maul, ma il lavoro del pack valgobbino arresta l’avanzamento per poi sottrarre l’ovale. Al 15’ Torino ottiene un calcio di punizione, centrale ma sulla linea di metà campo: l’apertura Bombonati è precisa, ma il suo calcio si spegne poco prima dei pali. Il Lumezzane s’installa nella metà campo avversaria, rendendosi pericoloso in due occasioni, ma non riesce a concretizzare, per via di alcune imprecisioni (un tenuto a terra di Gustinelli e un mancato controllo di una calcio rasoterra da parte di Zaffino). Torino prova ancora a rendersi pericoloso da rimessa laterale, ma gli ospiti fanno buona guardia e recuperano l’ovale.

A 8 minuti dalla pausa l’ala Zaffino serve il bis, raccogliendo un ovale mal controllato nella propria metà campo dai torinesi per poi  ingranare la quinta e segnare tra le acca. Faralle dalla Piazzola aggiunge altri due punti. Solo alla scadere della prima frazione di gioco i padroni di casa sbloccano il proprio score dallo 0, grazie ad un calcio di punizione realizzato da Bombonati.

Il secondo tempo inizia con il Lumezzane ospite fisso dei 22 dei padroni di casa: il XV di Gosling prova a segnare di prepotenza, prima da rimessa laterale, poi da mischia, ma i tornesi fanno buona guardia, anche senza un giocatore ( il pilone Friggeri espulso per i ripetuti falli in mischia chiusa). Dopo di 10 minuti di incursioni per linee dirette, gli ospiti si accontentano di guadagnare tre punti dalla piazzola con Faralle, poi si difendono bene. Al 22’  i valgobbini sono nuovamente ospiti dei 22 del Torino e trovano la meta con l’ala Zaffino, che segna su assit al piede di Faralle. Al 26’ si registra l’unica marcatura dei padroni di casa che si approfittano di un momentaneo black out dei valgobbini e mandano tra i pali l’ala Bellora. In extremis l’ala Gustinelli segna la meta che vale il punto di bonus: ben servito da Giallongo l’ala dei valgobbini aggira la difesa avversaria per segnare alla bandierina.