Karate, "Venice Cup", Master Rapid Skf Cbl al terzo posto assoluto

0

La Venice Cup 2015, giunta alla sua 24^ edizione, ha registrato la presenza di 22 nazioni, 1758 atleti presenti in rappresentanza di 287 Club.
In questo contesto nella Classifica per club e nazioni, il sodalizio dei Maestri Francesco Maffolini, Dario Zanotti e Francesco Landi realizza il 3° posto assoluto dietro alla Nazionale Italiana e alla Polizia di Stato e davanti alla Nazionale della Danimarca.

Questi i risultati:

6 Medaglie d’Oro: Matteo Landi (Eso B), Michael Bonomelli, Giulio Sembinelli, Sonia Pezzotti, Anna Ghirelli e Daniele Leoni (con la Nazionale
italiana)

3 Medaglie d’Argento: Matilda Pulega (Eso B), Andrea Pelamatti e Tommaso Proserpio

6 Medaglie di Bronzo: Alessio Contessi, Pierpaolo Bonalda, Julian Visinoni, Renato Pelosato, Matilda Pulega (cadets) e  Matteo Landi (cadets)

Partiamo dai ragazzi che hanno vinto la Venice Cup, le 6 medaglie d’oro ottenute da Giulio Sembinelli nel Kata Eso B maschile con 5 incontri tiratissimi contro i migliori atleti italiani, avversari di massima levatura e tutti vinti 5 a 0 con grande sicurezza, passando da Michael Bonomelli Oro nei WKF Cadets che nella finalissima batte il nazionale belga anch’egli dopo 5 incontri tutti al cardiopalma, mostrando una ecletticità che ha dell’incredibile (kata e Kumite d’alto profilo) e poi Matteo Landi che negli Eso B Maschile di Kumite si riconferma il più forte in Italia nei 47 kg legittimando il titolo italiano vinto settimana scorsa (bronzo anche nei 52 kg wkf cadets), poi ancora Sonia Pezzotti Oro negli Eso B Femminile di Kumite +63 kg che nella finalissima supera la temibile atleta danese per 5 a 3.

Poi Anna Ghirelli che negli Eso A di kumite si aggiudica la categoria nei -47 kg femminile superando nei turni finali la laziale Longo Francesca, la friulana Gizia Mattiazzi e la veneta Vanessa Mazzonetto. Per chiudere Daniele Leoni che con la Nazionale Italiana mette la ciliegina sulla torta ottenendo anch’ egli un Oro a squadre nel Kata giovanile, creando così le migliori premesse per i Mondiali di Jakarta – Filippine nel mese prossimo!
Ora parliamo di chi ha ottenuto l’argento: Tommaso Proserpio compie l’impresa di arrivare alla finalissima colorandola dei colori Master Rapid SKF CBL negli Esordienti B,  unico caso nella specialità del kata di tutta la Venice Cup.

Se si considera che, come detto prima, nella stessa fascia d’età l’eclettico Michael Bonomelli “fa l’impresa”, batte tutti persino il fortissimo nazionale belga nei wkf cadets e aggiungiamo il 5° posto di Pelamatti viene portato in evidenza in maniera palese l’eccellente riuscita del progetto giovanile. Matilda Pulega eguaglia un piccolo record personale di due medaglie nella stessa manifestazione Bronzo nei WKF Cadets e Argento negli Eso B, Pelamatti Andrea Medaglia d’Argento e Contessi Alessio di Bronzo negli Eso B – 63 kg cedono solo ad Arioli (Nazionale Fijlkam) ma con incontri comunque combattuti.

Visinoni Julian ottiene una prestigiosa medaglia di Bronzo nella categoria U21 kata confermando che l’Argento ottenuto nell’Open di Lignano non è stata una meteora e che i 3 turni a Salisburgo non sono stati un caso. Bel ritorno a podio anche per Pierpaolo Bonalda in forte ascesa che ottiene un Bronzo davvero importante nell’U21 wkf di Kumite -75 kg. Bravissimo anche Renato Pelosato che si aggiudica una medaglia di Bronzo nei -84 kg cat. Master di Kumite. Un plauso alla Fijlkam per l’organizzazione impeccabile ed al team guidato da Niki Mardegan e Marco Scaramuzza davvero eccezionali. Tempi rispettati, spettacolo e efficienza organizzativa.