PORDENONE – Truffano anziani con rilevatori di gas. Dieci fermati, anche bresciani

0

Truffavano gli anziani piazzando rilevatori di gas da cucina in cambio di varie somme di denaro e intimorendo le vittime con presunte multe se non avessero fatto quella spesa. Sono finiti così agli arresti stamattina dieci ladri, di cui sette albanesi e tre italiani, tutti residenti tra Brescia e Milano.

A far scattare le manette sono stati i carabinieri di Spilimbergo, in provincia di Pordenone, che da febbraio hanno condotto l’inchiesta dopo le segnalazioni degli anziani in Friuli. Le vittime, dopo aver acquistato i dispositivi con il timore di rischiare di pagare sanzioni, si sono poi accorte del raggiro e hanno allertato le forze dell’ordine che avevano fatto partire le indagini.

I membri del gruppo, che partivano da Milano e Brescia verso il paese friulano, erano stati denunciati a piede libero e stamattina hanno ricevuto varie ordinanze di custodia cautelare con l’obbligo di dimora. Si è poi scoperto che gli strumenti erano semplici rilevatori di fumo e non specifici come venivano presentati dai malviventi. E non è tutto. Infatti, i vari congegni, dopo un esame tecnico, hanno mostrato alcune quantità di radioattività e non presentavano alcuna indicazione di cautela. Quindi, anche rischi per la salute.