BAGOLINO – Arte in lutto, è morto Antonio Stagnoli. Aveva 93 anni. Ha ritratto la sua terra

0

Lutto nel mondo dell’arte bresciana. Sabato mattina è morto nella casa di riposo a Bagolino, in Valsabbia, a 93 anni, l’artista Antonio Stagnoli. Nei suoi dipinti si riconoscevano soprattutto i personaggi della sua terra fatta di sacrificio e lavoro, tanto che anche gli animali, in una versione romantica, assumevano un atteggiamento umano.

Stagnoli, sordomuto fin da bambino e senza padre, aveva studiato all’Accademia di Brera e realizzato centinaia di opere esposte in provincia e non solo. Il Palazzo della Cultura di Bagolino ospita una mostra permanente che l’artista, dopo averla esposta alla Biennale di Venezia nel 2011, ha donato alla Fondazione della Comunità Bresciana.

Il suo modo di vivere ha ispirato il documentario di Elisabetta Sgarbi “Fantasmi di voce”, mentre il fotografo Gianni Berengo Gardin pubblicherà “Antonio Stagnoli e la sua terra”. Nel 1989 aveva anche esposto alla torre Avogadro di Lumezzane con una serie di dipinti e disegni a matita. Il cordoglio è arrivato anche dal noto critico d’arte Vittorio Sgarbi che nel fine settimana è stato a Sirmione. I funerali si sono svolti oggi pomeriggio a Bagolino.

L’ESPOSIZIONE A LUMEZZANE NEL 1989 (INTV NEWS)