Rugby serie A, Patarò alla prima partita casalinga contro Reggio

0

Oggi, domenica 25 ottobre alle ore 14.30, presso lo stadio comunale Rossaghe, il Patarò Lumezzane sfida Conan Reggio. Dimenticare la falsa partenza con Valpolicella,  per ricominciare con il giusto piglio davanti al proprio pubblico, alle 14.30 di questa domenica.  È stato questo l’ordine di scuderia seguito dal XV valgobbino durante gli allenamenti settimanali.  Mostrare un nuovo e più convincente ‘look’, rispetto a quello sfoggiato la scorsa domenica, è invece l’obiettivo del secondo turno del campionato di serie A. Una domenica che si preannuncia piuttosto impegnativa, visto il calibro, i precedenti e le ambizioni di promozione degli ospiti.

Sul sintetico rimesso a nuovo del Rossaghe arrivano i ‘diavoli’ del Reggio. Sulla carta è la formazione più forte del girone 2 ed è reduce da una prestazione convincente sfociata nell’abbondante vittoria, per 26-13,  sul Colorno,  altra squadra piuttosto quotata in chiave promozione. Una sfida che i rossoblù dovranno affrontare senza Nicola Cattina, ancora out a causa dello strappo muscolare rimediato in allenamento, l’estremo Alberto Masgoutiere, il pilone Andrea Magli e il mediano di mischia Matteo Cittadini.

“Sulla carta Reggio è la squadra più forte – conferma Gaston Cuello, allenatore degli avanti rossoblù – vedremo se lo sarà anche sul campo. Il morale della squadra è alto e vogliamo riscattare la sconfitta della scorsa domenica con una bella vittoria. Non abbiamo cominciato la stagione come avremmo voluto, ma questo non significa che non abbiamo i mezzi e le capacità per fare bene. Abbiamo lavorato molto sulla rimessa laterale e sui punti d’incontro, fasi in cui non abbiamo brillato la scorsa domenica“.

Le referenze del Reggio non intimoriscono quindi i valgobbini, che al triplice fischio dell’arbitro Federico Boraso vogliono sentire gli applausi scroscianti del proprio pubblico. La missione si annuncia piuttosto complicata soprattutto in mischia chiusa, punto di forza degli emiliani.

“In mischia ci aspettiamo una partita piuttosto dura, il pack del Reggio è molto esperto, solido e pesante – spiega il direttore sportivo Francesco Filippini – . Anche la gestione dei punti d’incontro si annuncia piuttosto complessa. Mi aspetto una prova convincente e la giusta attitudine che contro Valpolicella è mancata, poi il campo dirà se saremo in grado di superare il Reggio”.

La formazione guidata da Roberto Manghi, composta da parecchi giocatori esperti del massimo campionato italiano, è stata rinforzata nei mesi estivi per dominare la serie A e raggiungere l’Eccellenza. Il colpo di mercato è il sudafricano Armand Eckhardt Du Preez.  Il seconda linea, 205 cm per 120 kg,  è cresciuto nell’accademy dell’ Eastern Province Kings, ha vestito la maglia degli Junior Springboks under 18 e nella scorsa stagione ha esordito nel campionato nazionale Vodacom Cupa con i Free State Cheetahs. Un giocatore da marcare stretto.

Partenze e arrivi anche in casa dei valgobbini: il tallonatore Haluskha ha già detto addio, per ragioni familiari è dovuto rientrare a Cecina; mentre il mediano di mischia Stefano Canale ha firmato il contratto e sarà a disposizione di coach Gosling da martedì. Per inaugurare la stagione casalinga del Patarò, prima della partita – dalle 13.45 alle 14.15 – un gruppo di cheerleader si esibirà sul sintetico del Rossaghe.

La formazione del Patarò Lumezzane: Cosio; Zaffino, Franceschini, Locatelli, Gustinelli, Faralle, Giallongo; Bellandi, Pagani, Rizzotto; Cuello, Montini; Piciaccia, Zoli, Aluigi. A disposizione: Menta, Apostoli, Coraci, rosetti, savardi, Zaina, Generis.