CASTENEDOLO – Cade in moto in via Brescia, 48enne muore poche ore dopo in ospedale

0

Non ce l’ha fatta Massimo Crisera, 48 anni, geometra e residente in via Corsica in città, rimasto vittima giovedì sera intorno alle 23,30 di un incidente stradale in via Brescia a Castenedolo, nella bassa. L’uomo era a bordo della sua moto Kawasaki con cui aveva fatto diversi viaggi, anche all’estero, e stava uscendo da un rifornimento di carburante per rimettersi sulla strada principale e ritornare verso casa.

A un certo punto, forse per un malore o una distrazione, ha perso il controllo ed è finito a terra, terminando a diversi metri di distanza da dove si era fermata la due ruote. Sul posto era giunta la polizia stradale di Iseo per condurre i rilievi del caso e capire la dinamica dell’incidente che non ha coinvolto altri mezzi.

Un passante aveva notato le conseguenze, allertando subito i soccorsi. Sul posto era arrivata un’ambulanza per portare il ferito in codice rosso alla Poliambulanza di Brescia. Era stato ricoverato nel reparto di Terapia intensiva dove le sue condizioni sono parse subito gravissime, nonostante avesse messo il casco. Ieri è stata dichiarata la morte cerebrale e la famiglia ha autorizzato l’espianto degli organi che sarà eseguito agli Spedali Civili di Brescia dove è prevista la camera ardente.