CHIARI – Anziana raggirata da finti addetti del gas. La figlia li fa denunciare

0

Ieri pomeriggio due finti tecnici del gas, un marocchino di 20 anni residente a Pagazzano, in provincia di Bergamo e un italiano di origine romana e abitante a Cremona, hanno raggiunto l’abitazione di una signora di 83 anni a Chiari, nella bassa bresciana. Le hanno intimato di acquistare un dispositivo per la rilevazione delle fughe. L’anziana aveva già un dispositivo simile, ma secondo i presunti esperti era ormai superato.

Così le hanno chiesto 249 euro per il costo dello strumento, soldi che la donna non aveva per intero. Quindi ha dato 220 euro in contanti e per il resto ha firmato un assegno in bianco. I due sono poi usciti e l’anziana si sarebbe resa conto di essere stata truffata. Ha chiamato la figlia per raccontarle quanto le era successo ed è stata raggiunta proprio dalla donna.

Ha voluto contattare l’azienda di Flero responsabile di quei dispositivi chiedendo la restituzione del denaro e quindi i carabinieri di Chiari. Nel momento in cui i due malviventi hanno raggiunto la casa dell’anziana per ridare i soldi, hanno trovato le forze dell’ordine. Addosso avevano ancora i contanti, l’assegno e il contratto firmato dall’anziana. Il denaro è stato restituito e i due denunciati a piede libero.