SALO’ – Vela, “Tre Velica” e “Tre Campanili” per Rusinenti e Berther sul Garda

0

Tre velica e regata Tre Campanili i due eventi disputati nel week end sulle acque del lago di Garda, in particolare nel golfo salodiano per l’organizzazione della Società Canottieri Garda. La 51a Tre velica metteva in palio i trofei dedicati a Italo Rusinenti e Franco Berther, la Tre Campanili gli ultimi punti della tappa del Circuito Long Distance della classe Protagonist,  nonche’  quelli della prima prova della Autunno Inverno (che vedrà protagonisti anche Star e Dinghy 12 piedi) per tutto il periodo invernale fino al 2016.

“Asso di Poppe” con l’istruttore Michele Pasotti, il giovane Francesco Zanola alla barra, in equipaggio gli allievi della scuola velica salodiana, vincendo in assoluto le due gare nel golfo della Tre Velica hanno meritato il  trofeo Franco Berther consegnato dalla signora Maria Rosa. “Arianna” di Ivano Borchia, primo nel gruppo C, il più numeroso si è visto assegnare il trofeo Rusinenti. In seconda posizione in questa flotta si è piazzato “Ancora noi due” che aveva come skipper Massino Dighe, azzurro alle Paralimpiadi di Londra del 2012.

Il monotipo Protagonist ha riproposto l’ultima Long distance, confermandosi classe dai grandi contenuti agonistici grazie al valore delle forze in campo. La vittoria è anda al pesarese Pietro Corbucci alla barra del “Tè Bambo”. Secondo è “Casper” con  alla barra Davide Bianchini della Fraglia Vela D’Annunzio, terzo il tricolore in carica “El Mòro” con Enrico Sinibaldi (Fraglia Desenzano), quarto Spirito Libero di  Claudio Bazzoli (Cv Gargnano) e quinto “C’est Moi” di Rocco Fanello. Bazzoli è stato il primo dei timonieri-armatori mentre il titolo delle Long Distance è andato al Bessi Bis di Giuliano Montegiove (Cv Gargnano).