Energia, 8 edifici su 10 in Lombardia con bassa classe. Consumano troppo

0

Secondo Nomisma, in Italia solo l’11,6% degli immobili appartiene a classi energetiche altamente efficienti (A+, A e B) e l’83,6% ha più di vent’anni. Dati confermati anche in Lombardia dall’elaborazione condotta da Senaf in occasione del Salone dell’Innovazione Impiantistica per gli Edifici che si terrà dal 14 al 17 ottobre a BolognaFiere in contemporanea con Saie Smart House. Analizzando i circa 1.480.000 attestati di prestazione energetica depositati e registrati nel Ceer dopo l’approvazione della nuova procedura di calcolo in vigore dal 26 ottobre 2009, emerge che il 77% degli edifici nella regione risulta classificato come poco performante (classi E, F e G), mentre solo il 6% rientra nelle categorie ad alte prestazioni per quanto riguarda i consumi (A+, A e B).

Un dato, quest’ultimo, che vede Bergamo (10,2%), Sondrio (10%) e Lecco (8,9%) tra le province con la percentuale più alta rispetto alla media regionale, mentre i valori più bassi si registrano a Pavia (4%) e Milano (4,2%). I dati, se da un lato evidenziano un patrimonio immobiliare datato ed energivoro, dall’altro mettono in luce evidenti opportunità per l’intera filiera delle costruzioni e dell’impiantistica. Settori a cui si chiede una maggiore convergenza perché per realizzare edifici energeticamente sostenibili è fondamentale che in fase di progettazione ogni elemento venga valutato come parte integrante di un sistema, dalla parte impiantistica all’involucro.

È su questi presupposti che accanto a Saie Smart House, il nuovo format di Saie tutto dedicato all’edilizia della casa, si terrà la novità Sie, la manifestazione dedicata all’innovazione impiantistica che ha l’obiettivo di mettere al centro le innovazioni di prodotto e le nuove tecnologie relative ai settori dell’impiantistica termoidraulica, della climatizzazione, delle energie rinnovabili e della home & building automation, ponendosi, allo stesso tempo, come strumento utile all’integrazione espositiva del sistema edificio-impianto per tutti gli attori della filiera delle costruzioni. “Immaginare l’edificio come un corpo umano ci aiuta a capire che non è possibile tenere separata la struttura dall’impiantistica.

Tutti gli elementi devono essere progettati, controllati, gestiti e mantenuti con una visione integrata: solo così si può raggiungere un adeguato comfort dell’edifico e migliorare il benessere di chi lo abita, ottenendo notevoli vantaggi di risparmio energetico ed economico – dice Emilio Bianchi, direttore di Senaf.- E’ quindi con piacere che abbiamo raccolto la disponibilità di Saie Smart House e organizzato nel padiglione 29 la prima edizione di Sie, il Salone dell’Innovazione Impiantistica per gli edifici: un format fieristico innovativo che pone al centro l’evento dimostrativo +E Building sull’integrazione degli impianti per un edificio a energia positiva, attorno al quale si presentano le circa 100 aziende, che con i loro prodotti sono in grado di soddisfare l’innovazione dell’impianto”.

Un evento nato per mostrare tutte le opportunità di un comparto vitale come quello dell’impiantistica, attraverso numerose iniziative orientate sui sistemi impiantistici innovativi e sulla corretta progettazione dell’edificio dal punto di vista costruttivo. Tra queste spicca “+E Building: l’edificio a energia positiva”, uno spazio dedicato in cui verrà rappresentato un edificio trasparente con impianti funzionanti, che dimostrerà come sia possibile ottenere fino ad un 60% di risparmio energetico grazie all’integrazione degli impianti capaci di comunicare tra loro. Il visitatore quindi avrà la possibilità di comprendere al meglio come un’intelligente integrazione degli impianti comporti sistemi efficienti dal punto di vista energetico e gestionale in grado di ridurre i costi operativi degli edifici, aumentare il valore degli immobili e, al tempo stesso, migliorare la qualità della vita.

Altro appuntamento che si terrà nel corso della quattro giorni sarà il Forum “L’edificio digitale sostenibile” che spazierà a 360 gradi sulle tematiche legate al futuro dell’edilizia quali: il mercato immobiliare nell’era digitale, la progettazione in 3D, la modellazione Bim e i sistemi di Home e Building Automation che permettono l’integrazione e la gestione dei diversi impianti. Dai sistemi per il controllo del microclima ambientale a quelli di illuminazione e antintrusione. Un evento che vedrà la partecipazione di professionisti provenienti dai diversi ambiti di attività dell’edilizia. Al tavolo si avvicenderanno progettisti, installatori, operatori immobiliari e aziende, tutti accomunati dalla volontà di innovare in maniera intelligente. Ad arricchire l’offerta Sie, strutturata per aree tematiche per favorire la migliore fruizione da parte dei visitatori e garantire un incontro reale tra domanda e offerta, saranno le Innovaree a tema. Dalla termoregolazione alla contabilizzazione, all’efficienza energetica passando per gli impianti integrati per edifici nZeb e per le energie rinnovabili.

Un’iniziativa che consentirà alle aziende di proporre dimostrazioni e interventi tecnici sulle proprie novità di prodotto e di sistema rivolgendosi a una platea di tecnici specializzati (progettisti, installatori e amministratori di condominio, energy manager e PA). A tutto questo si aggiungerà da una parte un calendario ricco di convegni con ordini e associazioni di categoria per affrontare le normative più attuali e i temi più importanti del settore impianti, e dall’altra, con l’iniziativa “Condominio in mostra” organizzata dall’associazione Anapi, veri punti di accoglienza per gli amministratori di condominio e per le aziende afferenti ai servizi e ai prodotti per il condominio che avranno la possibilità di partecipare a workshop formativi, corsi di aggiornamento e informarsi sulle normative che regolano il settore.

Infine, nel corso della manifestazione verrà assegnato il Premio all’Innovazione Tecnologica nell’ambito dei due contest (progetti e prodotti) promossi durante l’anno. La giuria, composta dal comitato tecnico dell’evento e dai referenti delle riviste tecniche RCI, GT, Impianto Elettrico e Arketipo, premierà i migliori progetti e prodotti ad alta efficienza energetica nel campo dell’impiantistica, residenziale o terziaria, applicata al nuovo o all’esistente, sulla base di criteri di sostenibilità ambientale. Grado di innovazione e di integrazione edificio impianto, sia funzionale sia estetica, sperimentazione di nuove soluzioni e grado di fattibilità tecnica, economica e gestionale.

DATI ELABORATI DA SENAF