MANERBA – Atti sessuali, chiuso centro di massaggi. Arrestata titolare cinese di 50 anni

0

Non solo massaggi, ma anche prestazioni sessuali. Per questo motivo i carabinieri hanno sequestrato un centro a Manerba, sul lago di Garda. La titolare, una cinese di 50 anni che in passato era già stata incriminata per casi simili in altri centri massaggi del nord Italia, è stata arrestata.

Si è arrivati alle manette e ai sigilli dopo che le forze dell’ordine, su disposizione della procura di Brescia, hanno identificato i clienti che hanno confessato come all’interno della sede si praticassero anche atti sessuali. A svolgere i massaggi e le prestazioni a luci rosse erano due ragazze cinesi che non avevano mai preso lo stipendio per la loro attività ed erano costrette a dormire nel centro.

La procura, che ha avviato le indagini, ha fatto installare alcune telecamere nascoste notando episodi che confermerebbero l’accusa di sfruttamento della prostituzione a carico della titolare. Le ragazze percepivano 100 euro ciascuna per ogni prestazioni, soldi che poi davano proprio alla 50enne. Nell’interrogatorio di garanzia davanti al giudice per le indagini preliminari del tribunale di Brescia la donna non ha potuto fare altro che confessare di fronte all’evidenza dei fatti ed è stata condotta in carcere.