GHEDI – “Gestione irregolare”, sequestrata Italcarni. Indagati titolari e collaboratori

0

Italcarni, l’impianto di Ghedi, nella bassa bresciana, che si occupa dalla macellazione delle carni, è stato posto sotto sequestro dagli agenti del Corpo Forestale dello Stato per opera di un’inchiesta aperta dalla Procura di Brescia. Secondo il sostituto procuratore Ambrogio Cassiani titolare del fascicolo, ci sarebbero state delle irregolarità nella gestione, nel trattamento e smaltimento delle carni.

Tra le accuse rivolte ai titolari e vari collaboratori che risultano iscritti nel registro degli indagati. si parla di maltrattamento di animali, sversamento di scarti lungo gli argini dei torrenti, falso e contaminazione delle carni.

Secondo il presidente della Lega Antivivisezione Roberto Bennati, se saranno confermate le accuse, si trattano di “abusi di un sistema sui quali vari tribunali hanno già puntato i riflettori, in particolare la macellazione di animali che hanno pochi anni di vita, nonostante i divieti dell’Europa e della legge italiana”.