BRESCIA – “Nel segno”, le incisioni di Giusi Lazzari e Luciano Pea a San Zenone all’Arco

0

Con “Nel segno” riprende a San Zenone all’Arco, a Brescia, dopo la pausa estiva, l’attività espositiva dell’Unione Cattolica Artisti Italiani e dell’associazione per l’arte “Le Stelle” con le opere di Giusi Lazzari e Luciano Pea, due maestri riconosciuti dell’incisione bresciana oltre che significativi punti di forza per entrambe le associazioni.

Un’occasione preziosa non solo per ammirare la qualità di carte su cui l’impressione della lastra, incisa e sapientemente lavorata, ottiene esiti finali di coinvolgente impatto estetico, ma anche per dare risalto e visibilità ad un fare artistico di antica sapienza, oltre che strumento di diffusione della cultura, oggi ingiustamente relegato a favore delle nuove tecniche visive.

“Nel segno” accoglie espressività apparentemente diverse, affacciate sui monti lontani tra loro, accomunate dalla tensione interiore di interpretare poeticamente l’elemento reale e restituirlo in visioni trasfigurate, escludendo il dato umano a favore di spazi naturali diversi, dagli orizzonti lontani di Pea al dettaglio del nido tra i rovi di Lazzari. Per Giusi Lazzari è il richiamo ancestrale e poetico della natura, tra le paludi e le lanche del Po, luogo di origine eletto a paradigma del ciclo vitale, reso in tutta la sua forza indomabile dal segno nero dell’incisione, che l’artista accende di colore tramite la tecnica Hayter toccando inaspettati esiti cromatici.

Per Luciano Pea suggestioni letterarie di forte impatto visivo, come il racconto “La discesa del Maelstrom” di Edgar Allan Poe, si alternano a echi di terre e miti lontani, di orizzonti fissi e mutevoli allo stesso tempo, controllati da un fulcro centrale che guida all’insieme, esito di una lenta sedimentazione interiore dell’immagine che l’artista restituisce alla lastra tramite una tecnica incisoria complessa e raffinata. La mostra di Giusi Lazzari e Luciano Pea sarà inaugurata venerdì 2 ottobre alle 18,30 e sarà aperta fino a domenica 18 ottobre con ingresso gratuito da mercoledì a domenica dalle 16 alle 19.