VERBANIA – Cinquanta furti nelle case di Brescia e nord Italia. Altri undici arresti

0

Hanno colpito anche a Brescia due albanesi, un egiziano e otto italiani finiti in manette perché ritenuti legati a una banda che rubava nelle case del nord Italia. I carabinieri di Verbania sono così riusciti a sgominare un’associazione criminale dopo aver fatto partire un’indagine nel dicembre del 2013. Una denuncia per un furto in casa a Cannobio, in provincia di Verbania, aveva allertato le forze dell’ordine.

La seconda fase di arresti che ha fatto scattare le manette per undici persone ha messo la parola fine al gruppo che, secondo le indagini, avrebbero compiuto una cinquantina di furti proprio a Brescia, Milano, Verbania, Reggio Emilia, Modena, Cremona, Verona, Parma, Piacenza, Vercelli, Monza, Novara, Lecco, Como, Varese e Padova. Nelle rapine portavano via soprattutto gioielli e oggetti d’oro che poi fondevano.

I materiali venivano quindi venduti a dei negozi di compro oro compiacenti nel sodalizio criminale. Gli undici arresti si sommano ai nove, tutti albanesi, già eseguiti in flagrante subito dopo la denuncia nel 2013. I presunti membri della banda, che organizzavano i colpi a Milano, sono accusati di far parte di un’associazione a delinquere finalizzata alla ricettazione e ai furti in abitazione.