BRESCIA – Spaccio di droga, due arresti. A Castel Mella fermato baby pusher

0

I carabinieri della Compagnia di Brescia hanno aumentato i controlli nelle aree più sensibili della città per contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti. Martedì e mercoledì gli agenti hanno arrestato in due occasioni due individui trovati con 40 grammi di cocaina e altrettanti di hashish.

Le manette per il primo, un italiano di 45 anni, B. F., residente al quartiere Primo Maggio, sono scattate lunedì pomeriggio da parte dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Brescia. Quando è stato perquisito gli sono state trovate addosso varie dosi di cocaina già confezionate e pronte per essere vendute per un peso totale di 40 grammi.

Martedì sera, invece, i carabinieri di Roncadelle hanno arrestato un lituano, M.T. di 19 anni, beccato mentre spacciava dosi di hashish nel parco di Castel Mella ad altri coetanei. La perquisizione in casa ha consentito di trovare in un barattolo di plastica altre 78 dosi, tutte sequestrate.

Il bresciano arrestato lunedì, dopo la convalida, è stato condotto agli arresti domiciliari in casa in attesa di una nuova udienza. Il secondo è stato condannato a 8 mesi di reclusione e al pagamento di 1.000 euro di multa.