VALLIO TERME – “Bocconi avvelenati dove cacciate”, motociclisti contro “doppiette”

0

E’ una “guerra” intimidatoria quella che alcuni motociclisti avrebbero lanciato contro i cacciatori a Vallio Terme, in Valsabbia, nel primo giorno della stagione venatoria domenica scorsa.

Chi si è armato di fucile e cane nelle zone della Rocca, Barcol, Crociale dei Lupi ed Ere, tra le più frequentate dalle doppiette bresciane, si è trovato di fronte un cartello particolare. Scritto a mano con un pennarello, il messaggio parlava di zone cosparse di bocconi avvelenati e con un attacco.

“Ci dispiace per i cani, ma i vigliacchi come voi lo meritano: noi non andiamo in moto, ma voi non andate a caccia”. Gli appassionati di caccia sperano che non sia stato realmente così, mentre si pensa che la scritta sia una risposta all’ordinanza del sindaco Floriano Massardi che aveva vietato il motocross sulle strade del paese.