BRESCIA – Delitto Marilia Rodriguez, Grigoletto torna a processo per calunnie

0

Stamattina è tornato in tribunale a Brescia Claudio Grigoletto, il 34enne imprenditore, ex pilota di aerei, condannato pochi giorni fa in appello a 30 anni di carcere per il delitto a Gambara, il 30 agosto del 2013, dell’ex amante e segretaria brasiliana Marilia Rodriguez Silva Martins che portava in grembo una bambina. In primo grado aveva avuto l’ergastolo, mentre nel secondo si è visto “scontare” la pena.

Stavolta deve affrontare un altro processo per calunnie verso l’amico di quei tempi Andrea Arrighi. Secondo l’accusa rappresentata dal pubblico ministero di Brescia Ambrogio Cassiani, l’uomo avrebbe aperto un indirizzo di posta elettronica intestato all’amante brasiliana con cui scrivere alcune mail, fingendosi Marilia, alla moglie parlando di presunti comportamenti violenti da parte dell’ex fidanzato Arrighi.

L’uomo che, secondo Grigoletto, sarebbe stato il vero padre della bambina di cui la donna era incinta. Ma in questo l’accusa avrebbe visto un tentativo di sviare le indagini sul delitto. Il giudice ha accolto la richiesta del pm Cassiani di aprire il processo con imputato il 34enne che oggi si è presentato nell’udienza tecnica davanti al giudice Tiziana Gardoni. Il procedimento inizierà il 20 aprile quando saranno sentiti il carabiniere che interrogò Grigoletto dopo il delitto, il tecnico informatico e lo psichiatra dell’imputato. Il 34enne sarà chiamato solo a testimoniare.