SALE MARASINO – Pecore azzannate sul Sebino, torna l’incubo. Colpa di due cani

0

Recinti di pecore e capre tra i monti di Sale Marasino e Pisogne, sul Sebino, sono finiti nel mirino di alcuni cani selvatici che hanno sbranato gli animali. A lanciare l’allarme sono i proprietari degli allevamenti che in due anni hanno subito un centinaio di ovini azzannati e uccisi.

Gli ultimi due casi si erano verificati all’azienda agricola Leonardo di Gole a Ferragosto e pochi giorni dopo quando due pecore sono state sbranate e altre due scappate per la paura e non più tornate. Era il periodo in cui si parlava della presunta pantera che si aggirava per la zona.

Così i proprietari avevano montato delle telecamere per verificare chi avesse azzannato decine di pecore. Sono due cani di taglia media, uno bianco e nero e l’altro nocciola e marrone con il collare.