DESENZANO – 40enne si arrampica al traliccio della corrente in stazione, muore folgorato

0

Disgrazia ieri mattina alla stazione ferroviaria di Desenzano, sul lago di Garda. Un uomo di 40 anni ha superato l’ingresso, raggiunto il binario 1 dopo aver percorso il sottopassaggio e si è diretto lungo la banchina verso Milano. Poi è salito su un traliccio dell’alta tensione e si è mosso fino ad arrivare ai cavi che ha preso con una mano restando folgorato per una scossa da 15 mila volt. Così è caduto a terra.

Il fatto è avvenuto intorno alle 10,30 quando un convoglio era già passato alcuni minuti prima. Poi un altro treno ci sarebbe stato solo alcune ore dopo e quindi in quel momento le aree per i passeggeri erano vuote. Solo gli agenti della Polfer se ne sono accorti alcuni minuti dopo quando hanno visto l’uomo a terra.

Sono stati allertati anche i carabinieri di Desenzano, mentre per i soccorsi sono giunte un’ambulanza e l’elicottero. Ma l’uomo era già morto ed è stato constatato il decesso. I vigili del fuoco hanno aiutato gli agenti a recuperare la salma, mentre per consentire tutti i rilievi del caso la viabilità dei treni è stata fermata per tre ore. Indagini in corso sui motivi del gesto estremo.