MANERBIO – Rubano incasso e vino da un ristorante, due arrestati. Un tunisino espulso

0

Martedì sera i carabinieri di Manerbio, su segnalazione di un cittadino insospettito dai rumori provenienti dall’esterno della sua casa, hanno arrestato due persone, P. C. di 22 anni, italiano e residente a Manerbio, nella bassa bresciana e S. I., tunisino di 30 anni, in Italia senza fissa dimora.

Per loro sono scattate la manette dopo che, con un’altra persona non ancora identificata, hanno commesso un furto ai danni del ristorante “Scià Bas” in via San Martino di Manerbio. Sono riusciti a rubare dai cassetti del registratore di cassa circa 300 euro in contanti e alcune bottiglie di vino. Il giovane italiano è stato fermato subito senza opporre resistenza, mentre il nordafricano è stato bloccato dopo essere fuggito nei giardini delle case vicine al luogo della rapina.

Il bottino è stato in parte recuperato e restituito al ristorante. Ieri mattina il tribunale di Brescia ha convalidato gli arresti, condannando il 22enne a 6 mesi e e lo straniero a due anni di carcere. Il tunisino da qualche giorno, senza permesso di soggiorno, è stato visto girare per Manerbio ed è stato portato al centro di identificazione di Torino per essere espulso.