BRESCIA – Tenta furto con una mazza al negozio del killer di “Frank”, fermato 30enne

0

Ieri sera il locale “Dolce e Salato” del quartiere Mandolossa a Brescia è stato preso di mira da un ladro che ha tentato di portare via incasso e altri strumenti. Non è un’attività commerciale qualsiasi, visto che la pizzeria e pasticceria è di Muhammad Adnan, l’uomo reo confesso accusato con un complice di aver ucciso Francesco Seramondi e la moglie Giovanna Ferrari, titolari del negozio “Da Frank” che si trova nella stessa piazza, ma dalla parte opposta.

Il malvivente di ieri sera, un 30enne di origine pugliese e pregiudicato per reati contro il patrimonio, si è presentato al locale chiuso e ha colpito la parete esterna con una piccola mazza per fare un buco da dove entrare. L’uomo è poi riuscito a farsi strada, ma in quel momento un negoziante vicino che sentiva i colpi ha deciso di allertare la polizia.

Il 30enne, dopo aver visto i mezzi delle forze dell’ordine che stavano raggiungendo il posto, ha cercato di scappare in via Vallecamonica. E’ stato poi bloccato e fermato, anche perché all’interno del negozio dove era appena entrato aveva lasciato il proprio zaino con i documenti. Per lui l’accusa è di tentato furto.