Bovegno, finale della Coppa Ernesto e Carlo della Torre

0

Si è disputata ieri la bellissima finale della 50° edizione della Coppa Ernesto e Carlo della Torre, che ha visto come protagonisti Alberto Brizzi e Marco Pedrini.

Anche quest’anno il torneo ha regalato emozioni e match incredibili, partendo dai quarti di finale dove si sono sfidati tennisti di grande caratura: Francesco Borgo, Andrea Stoppini, Mauro Bosio, Marco Pedrini, Marco Speronello, Alberto Brizzi, Davide Pontoglio e Alessandro Petrone. Gli appassionati di tennis, accorsi numerosi a Bovegno, non sono rimasti delusi dallo spettacolo offerto dai giocatori che non si sono risparmiati. La prima semifinale tra Borgo e Pedrini ha visto quest’ultimo vincitore con il risultato di 7-6, 6-7, 6-2, mentre nell’altra Brizzi l’ha spuntata contro Petrone per 5-7, 6-3, 7-5.

La finalissima Pedrini-Brizzi , giocata ieri alle 15.30, ha messo di fronte i due atleti che forse hanno mostrato il miglior tennis del torneo. Nel primo set è stato il servizio a farla da padrone, con entrambi i giocatori sicuri nel proprio turno di battuta, lasciando pochissime occasioni all’avversario di portarsi in vantaggio. Non a caso si è arrivati al tie break, nel quale Pedrini sfrutta il primo doppio fallo dell’incontro che Brizzi compie proprio sul set point. La seconda partita non si discosta molto dalla prima: nessuno riesce a rubare il servizio, ma il gioco non ne risente, anzi, si alza di qualità, mostrando più variazioni, con numerose smorzate da parte di Brizzi che innescano divertenti scambi, e con attacchi a rete, difesi da passanti che sfiorano le righe oppure da millimetrici pallonetti disinnescati grazie a potenti smash. Dopo qualche palla break salvata, si arriva così al secondo tie break, che porta Brizzi al set pari.

11794454_1602603370006450_3619985831533853904_o

Il terzo e decisivo set sembra somigliare ai primi due, invece è Brizzi che mette un piede avanti, rubando il servizio a Pedrini nel terzo gioco. Sul risultato di 5-3, Brizzi conquista il secondo break, che gli vale la vittoria con il parziale di 6-7, 7-6, 6-3. Merito ad entrambi per il tennis offerto al numeroso pubblico accorso per godersi la finale, che non ha di certo deluso. Ovviamente un plauso va anche agli organizzatori che rendono speciale ogni anno il glorioso torneo di Ernesto e Carlo della Torre di Bovegno.