TRENTO – Decine di furti in Lombardia, Trentino e Veneto. 11 arresti, uno di Gussago

0

C’è anche un cittadino marocchino residente a Gussago, in Franciacorta, tra gli undici arrestati da parte della polizia e dei carabinieri di Trento che hanno indagato su rapine e furti in case e negozi dal Trentino alla Lombardia e Veneto. Le ordinanze di custodia cautelare sono state firmate dalla procura altoatesina contro le persone accusate di associazione a delinquere per gli episodi avvenuti dal 2014 fino alla primavera del 2015.

A loro sono imputati due furti in casa e trentanove colpi in negozi e banche per un bottino da 100 mila euro. I ladri, stando all’accusa, erano riusciti persino a staccare interi bancomat e casseforti da portare via. Nell’ultimo periodo la presunta banda si è poi divisa in due tronconi. Tra quelli già condotti in carcere ci sono Ahmed Sakir di 44 anni di origine macedone e considerato a capo della presunta associazione a delinquere e Dunia Zad Jad di 22 anni marocchina residenti in Alto Adige ed Eni Halilaj di 25 anni abitante a Gussago.

Le forze dell’ordine stanno cercando gli altri otto per notificare la misura cautelare. Operazione resa complessa dal fatto che potrebbero essere tornati nei loro Paesi d’origine, ci sono alcuni senza fissa dimora e altri residenti tra la provincia di Brescia e Milano.