CETO – Due giovani si perdono in montagna, recuperati dal soccorso alpino

0

La scorsa notte intorno all’1,30 due ventenni, un uomo e una donna, sono stati salvati in alta quota tre i monti di Ceto, in Valcamonica. I due ragazzi, residenti nella bassa bresciana, stavano compiendo un’escursione nel tardo pomeriggio per raggiungere il rifugio Prandini. Poi, però, hanno perso la traccia del sentiero e sono finiti in una zona impervia tra i monti di Braone e la Val Paghera.

Alcune persone presenti sul posto hanno notato, stranamente a quell’ora, alcuni luci provenire dal punto e delle urla in lontananza. Hanno allertato i soccorsi e sul posto sono arrivate le squadre della V delegazione bresciana del Soccorso Alpino con otto tecnici. Poi hanno deciso di separarsi in due gruppi per cercare meglio i ragazzi che sono stati trovati vicini ad alcune zone rocciose.

I soccorsi, visto anche il buio, hanno preferito raggiungerli dal basso e condurli verso la vetta più alta. La mattina all’alba è arrivato un elicottero da Como chiesto dai tecnici e con un verricello li ha portati in Val Paghera. I due giovani non hanno riportato ferite.