MILANO – Case vacanze per l’estate, Cortina d’Ampezzo la più cara d’Italia

0

Non proprio tutti i vacanzieri pronti a godersi le ferie estive si ritrovano a dover fare i conti con la necessità di risparmiare e sono infatti molti quelli che non rinunceranno a un soggiorno in una delle più ambite e famose mete italiane. Il portale Casevacanza.it ha analizzato i prezzi medi per notte richiesti ad agosto nelle città turistiche italiane, scoprendo che in cima alla classifica delle destinazioni più costose c’è una località montana che nemmeno d’estate perde fascino e opportunità di relax: a Cortina d’Ampezzo, in provincia di Belluno, l’affitto di una casa vacanza costa, in media, 240 euro a notte.

Il portale, leader in Italia per gli affitti turistici e partner di Immobiliare.it, ha calcolato il costo giornaliero dell’immobile “tipo” richiesto dai turisti, come un appartamento con quattro posti letto. Sul podio del lusso vacanziero ci sono due località che da sempre rappresentano una destinazione obbligata per chi punta al meglio, senza badare a spese: Positano e Porto Cervo. Per alloggiare in casa vacanza in una delle località più belle della Campania servono 200 euro a notte, ne bastano 180 per il principale centro della Costa Smeralda. Prezzi elevati, ma più contenuti rispetto all’offerta media degli hotel della zona.

La Sardegna resta un punto di riferimento per chi non ha paura di spendere qualche euro in più per trascorrere al meglio le sue vacanze: nella classifica c’è anche il Golfo Aranci (dove si spendono mediamente 170 euro a notte) e Torre delle Stelle (frazione del comune di Maracalagonis, in cui una casa vacanza costa 140 euro per notte). Poi ci sono alcune località simbolo del turismo d’élite: Capri e Amalfi. Nell’isola campana, per una casa vacanza ad agosto si spendono 140 euro a notte, mentre nella cittadina che dà il nome alla celebre costiera ne “bastano” 130. Anche la Toscana annovera diverse località nella top 20 del lusso in casa vacanza: la cittadina più costosa è Marina di Pietrasanta, nella riviera della Versilia, con i suoi 150 euro a notte.

Seguono Forte dei Marmi e Monte Argentario, entrambe con 123 euro medi per notte, e con 115 euro giornalieri Castiglione della Pescaia e Capalbio. Per chi ama la Liguria, invece, le località più costose sono Camogli e Portovenere: tanto nel centro turistico della provincia di Genova, noto per il porticciolo e i palazzi variopinti, quanto per la località spezzina si spendono in media 110 euro a notte. Se le località marine dominano la classifica elaborata da Casevacanza.it, tra le mete in cui occorre spendere di più per una vacanza ci sono anche alcune città d’arte, il cui turismo non conosce crisi anche sotto il sole: la più cara è Venezia, che ad agosto costa 140 euro a notte, mentre nel centro storico di Roma ne servono 128.

C’è posto anche per Milano che, complice l’Esposizione universale, ha visto i suoi prezzi lievitare, anche d’estate. Qui una casa vacanza con quattro posti letti costa al giorno 125 euro, gli stessi che servono per visitare Como, meta ambita dal turismo di lusso. Uniche località siciliane a rientrare nella classifica sono Mondello, in provincia di Palermo, e Taormina in provincia di Messina. Nella prima si spendono 120 euro a notte, nella seconda ne servono “solo” 105.

CASE VACANZA: CLASSIFICA (Casevacanza.it)