BRESCIA – Caffaro, bonifiche, ordinanza del ministro Galletti: “Sono obbligatorie”

0

E’ obbligatorio fare le bonifiche sui siti contaminati che ospitavano aziende. E’ scritto nero su bianco in un’ordinanza firmata oggi dal ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti.

Il documento obbliga le società per azioni interessate a svolgere tutte le attività necessarie per proseguire il progetto di bonifica dei siti d’interesse nazionale di Brescia Caffaro, Grado e Marano (Torviscosa) e Bacino del Fiume Sacco (Colleferro) – si legge nella nota pubblicata sul sito del Ministero – colpiti da un grave danno ambientale per l’inquinamento prodotto dal gruppo Snia-Caffaro.

Il provvedimento del ministro, “primo del genere da quando nel 2006 è stato approvato il Codice Ambientale”, si rivolge a tutti i soggetti giuridici che derivano dalla società originariamente responsabile o che esercitano attività di controllo su di essa: nello specifico – continua la nota – le società per azioni Sorin, Bios, GE Capitale, Monte di Paschi di Siena, Unipol e Mittel.

Il ministero dell’Ambiente ha inoltre dato mandato all’Avvocatura dello Stato di ricorrere contro la fusione tra Sorin Spa (beneficiaria di una scissione societaria da SNIA) e la società Cyberonics, per garantire il rispetto degli obblighi di bonifica.