BRESCIA – Caccia, a palazzo Colleoni si parla di selvatici e pratica ambientale

0

Lunedì 27 luglio alle 18, al Palazzo Martinengo Colleoni (ex tribunale di Brescia) in via Moretto 78, dove viene ospitato “Brend”, si terrà un incontro organizzato dall’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, dal Dipartimento di Veterinaria dell’Università di Milano e dalla Società Italiana di Veterinaria Preventiva con il Comitato Nazionale Caccia e Natura.

E’ aperto a tutti per spiegare che “la pratica venatoria e i cacciatori non sono nemici o avversari della natura”. Verrà raccontato come la caccia “non sia solo uno sport fine a sé stesso, ma anche un mezzo di sostentamento e riequilibrio della flora e della fauna, in diretto collegamento con l’arte culinaria del bresciano e con la cucina tradizionale di zona, che da sempre ama la selvaggina”. Protagonisti dell’iniziativa saranno l’ambiente, le comunità locali e il concetto di sostenibilità.

Si darà poi spazio anche all’economia che ruota attorno alla caccia, “pratica in grado anche oggi di creare attrattività e posti di lavoro, oltre che essere una risorsa per contrastare l’aumento degli ungulati selvatici e i danni ambientali ad esso collegati”. La tavola rotonda sarà “Selvatici e buoni: uomo, natura, ambiente. Progetti per un nuovo equilibrio della filiera ambientale” ed è uno dei risultati di un progetto d’intesa tra associazioni venatorie, mondo accademico e associazioni ambientaliste.

I relatori saranno Nicola Perrotti presidente del Comitato Nazionale Caccia e Natura, Maurizio Zipponi coordinatore nazionale della Filiera Ambientale e Silvio Barbero dell’Università di Scienze gastronomiche di Pollenzo. Al termine ci sarà una degustazione di piatti tipici a base di selvaggina con il presidio Slow Food di Brescia.