SALO'. Vela, partito il "30° Sail Meeting" sul circuito della coppa dell'Oltranza

0

La 30° “Sail Meeting”, con i Trofei Max Traverso, Marco Bosetti e Bossoni Cup, regata di mezza estate della Canottieri Garda. Alla fine sono state cinque prove, tutte corse con la brezza dell’Ora, di media intensità 7-8 nodi. Il campo di gara era il circuito del golfo salodiano, reso famoso dalle sfide del remo di D’Annunzio e la sua Coppa del Liutaio e della gara motoristica della Coppa dell’Oltranza. Ieri è stata gara tra i più veloci monotipi lacustri dei laghi d’Europa.

La flotta più numerosa era quella del Dolphin (stupendo progetto di 8 metri di lunghezza del progettista Ettore Santarelli) che presentava le sua due versioni con Spinnaker e Gennaker. Qui si è imposto il desenzanese Martin Reintjes alla barra di “Filipper” (che vince anche la Bossoni Cup-Salò Sail Meeting). Secondo si piazza Bruno Fezzardi con il Gennaker di “Fantastica” (Primo con questo armo). Terzo è “30 Nodi” portato da Davide Giunbellini.

Albino Fravezzi, ex gloria di Star e Finn, si impone con una prova d’anticipo negli Asso 99 (vincendo il Trofeo Max Traverso). Il suo “SconquAsso” batte   “Assterisco” di Pier Omboni e “Idefix” di Marco Cavallini (Vincitore del trofeo Bosetti come timoniere-armatore), quarta è Francesca Ferrari con “MichelAss”, prima nella coppa delle dame.

Nei Protagonist affermazione per i campioni nazionali in carica di “El Mòro” con il timoniere Enrico Sinibaldi. Secondo è  “Tè Bambo” di Fabio Gasparri che aveva a bordo l’olimpica Chicca Salvà. Terzo si è piazzato “Casper” di  Davide Bianchini della Fraglia D’Annunzio.Il piccolo Meteor  premia  Andrea Ravanelli dell’Associazione Velica Trentina.

Le classifiche complete sul sito: www.canottierigarda.it