BRESCIA – Salute, defibrillatori alle stazioni della metropolitana, Palazzo Loggia e farmacie

0

Tutte le diciassette stazioni della metropolitana di Brescia si sono dotate dei defibrillatori. La spesa di circa 40 mila euro è stata sostenuta dal Comune per posizionare i macchinari nelle zone più visibili. Una soluzione che permetterà, per chi lo sa usare, di intervenire su una persona in preda a un arresto cardiaco. In questo modo si potrà risparmiare tempo prezioso in attesa che arrivino i soccorsi inviati dal 118.

In ogni caso solo chi ha frequentato un apposito corso di formazione potrà usare i macchinari. Non a caso, entro la fine di luglio otterranno l’attestato i dipendenti di Brescia Mobilità. Quindi sarà anche lo stesso personale attivo nelle stazioni a poter intervenire all’occorrenza.

Palazzo Loggia in autunno ha in previsione di posizionare altri defibrillatori in undici farmacie della città, negli uffici comunali e alcuni apparecchi alla polizia locale. La prima metropolitana a livello mondiale a installare questi dispositivi è stata Londra, in Italia è partita Torino, poi Napoli e ora Brescia.