GARDONE – Ospedale Gardone Vt, Maroni apre i locali rinnovati del pronto soccorso

0

1,5 milioni di euro la spesa sostenuta, grazie a un finanziamento della Regione Lombardia, per il rinnovato Pronto Soccorso dell’ospedale di Gardone Valtrompia. I lavori hanno compreso anche l’ampliamento della zona d’ingresso che risulta ora più ampia e funzionale. Il pronto soccorso si estende su una superficie di 740 metri quadrati rispetto ai precedenti 400. Il primario Maurizio Poli può contare su un organico di trentasei persone coordinate da Paolo Baldini.

Sono soltanto alcune delle prerogative dei locali rinnovati al presidio sanitario triumplino che resterà accorpato all’azienda Spedali Civili di Brescia. Sventata, quindi, l’eventualità di una sinergia con il “Mellino Mellini” di Chiari. Il nuovo pronto soccorso garantisce ulteriormente il futuro dell’ospedale gardonese. Il taglio del nastro è stato affidato al governatore della Regione Lombardia Roberto Maroni, affiancato dal suo vice Mario Mantovani che è anche assessore alla Sanità.

L’inaugurazione è avvenuta con un parterre delle grandi occasioni, alla presenza di tutti i sindaci valtrumplini, consiglieri regionali e altre autorità locali. Maroni ha posto il segno sull’efficienza del presidio sanitario gardonese. “Quando le cose funzionano e rappresentano un’eccellenza, le opere si fanno, ciò significa che l’attenzione al territorio non manca e questa ne è la dimostrazione”.

Il pronto soccorso gardonese conta una media di 18 mila accessi all’anno e si colloca tra i primi in provincia con un’organizzazione per “l’intensità di cure”, ovvero immediati interventi che riducono notevolmente i tempi di attesa. Roberto Maroni ha fatto cenno alla riforma sanitaria che terrà banco, fino alla fine di luglio, in Regione Lombardia. “Io non la chiamerei riforma, ma evoluzione, perché quando ci sono alcune cose che funzionano basta solo perfezionarle, non serve riformarle. Conto sulla collaborazione, in tal senso, dell’opposizione”.